Porte scorrevoli: salvare spazio ed esaltare un ambiente

Porte Scorrevoli in Vetro - Torino

Porte scorrevoli

Salvare spazio ed esaltare un ambiente.

Le migliori Porte Scorrevoli a Torino

Porte scorrevoli

Salvare spazio ed esaltare un ambiente

Porte scorrevoli: un elegante soluzione salva spazio.

Le porte scorrevoli rappresentano una soluzione elegante e funzionale per separare gli ambienti di una casa. Esistono differenti tipologie di porte scorrevoli, ma tutte svolgono lo stesso compito, ossia quello di creare spazio laddove esso non ve ne è a sufficienza. A prescindere dalle dimensioni, in ogni casa – grande o piccola che sia – lo spazio a disposizione per i movimenti delle persone e per l’arredamento è prezioso e va assolutamente ottimizzato. Ecco perché le porte scorrevoli sono una soluzione per sfruttare al meglio lo spazio interno dell’ambiente domestico, senza rinunciare all’estetica e alla funzionalità.

Ma qual è la differenza tra porte scorrevoli interne al muro e porte scorrevoli esterne a l muro? Esistono diversi modelli, come faccio a sapere qual è la soluzione più giusta per la mia abitazione? “Ad Arredoporte l’ardua sentenza”.

In primis, bisogna precisare che, anche se esistono principalmente due tipologie di porte scorrevoli – ovvero quelle interne al muro e quelle esterne al muro – sul mercato odierno, esistono tantissimi modelli di porte scorrevoli belle e funzionali. Con l’aiuto del personale indicato, la scelta delle porte scorrevoli più giuste per separare gli spazi della propria abitazione sarà semplice ed efficace, oltre che divertente.

Porte scorrevoli: quali sono le tipologie esistenti?

Prima di parlare dei modelli più interessanti, è necessario fare una dovuta precisazione per quanto riguarda le tipologie esistenti. Le porte scorrevoli sono utilizzate non solo per una questione salva spazio, ma anche per un effetto visivo elegante e scenico.

Quando le porte scorrevoli sono installate internamente nella parete, allora parliamo di porte scorrevoli interne al muro con un opportuno controtelaio. Con questa tipologia, non si presenta nessun tipo di ingombro ed tutte le stanze possono godere di porte solo se necessario. Se le porte scorrevoli, invece, sono esterne al muro, allora la struttura di ogni singola porta sarà semplicemente a vista ma comunque non ingombrante, rimanendo fedele a quello che è il principio sul quale tutte le porte scorrevoli si basano. In questo caso è necessario solo la presenza di un telaio con due binari su cui la porta potrà muoversi senza ostacoli.

Le porte scorrevoli sono molto comuni per gli spazi esterni, come sulla veranda e logicamente in casa, sia per la zona notte che per quella giorno. Una volta riconosciuta la tipologia più adatta per la propria abitazione, sarà possibile soffermarsi sui modelli di porte scorrevoli che si possono scegliere, cercando poi di capire come fare a riconoscere le porte scorrevoli che fanno più al proprio caso. Per ispirarvi nella scelta abbiamo elencato alcuni degli esempi più noti di porte scorrevoli belle e funzionali. In questa piccola infarinatura, i modelli più comuni e belli di porte scorrevoli che si possono riscontrare sono:

  • Porte scorrevoli a scomparsa;
  • Porte scorrevoli ad incasso;
  • Porte scorrevoli a doppia anta;
  • Porte scorrevoli a tripla anta;
  • Porte scorrevoli con binario nascosto;
  • Porte scorrevoli con binario estraibile;
  • Porte scorrevoli con chiusura a libro;
  • Porte scorrevoli per veranda.

Tutti i modelli di porte scorrevoli, interne o esterne al muro che siano, hanno caratteristiche e design differenti, ognuno pronto a soddisfare anche la più minuziosa delle esigenze.

Porte Scorrevoli a Scomparsa - Arredoporte Torino

Vuoi saperne di più sulle porte scorrevoli?

Porte scorrevoli interne al muro e porte scorrevoli esterne al muro.

Abbiamo già detto che esistono due tipologie di porte scorrevoli, ovvero quelle esterne al muro, in cui lo scorrimento avviene raso-parete, e quelle interne al muro, in cui lo scorrimento, invece, avviene a scomparsa all’interno delle pareti. Esse, ovviamente, devono essere di una larghezza sufficiente per permettere questo movimento.

La seconda tipologia – ovvero quella delle porte scorrevoli esterne ai muri – è una delle soluzioni oggi più in voga, anche se, a livello di spazio occupato, tale tipologia non è paragonabile a quella delle porte scorrevoli a scomparsa al muro. Quest’ultime, infatti, non richiedono alcuno spazio libero lungo le pareti.

Ecco i vantaggi principali di questo tipo di porte scorrevoli:

  • Sono facili da installare;
  • Possono essere fissate a qualsiasi parete;
  • Non richiedono nessun tipo di lavoro strutturale sull’immobile;
  • Possono essere rimosse con grande facilità se necessario.

In altre parole, un binario fissato alla parete permette di aprirle e chiuderle, senza la necessita di istallazione di un telaio o di un coprifilo. Con l’aggiunta di un fattore estetico, le porte scorrevoli da voi scelte acquisiranno non solo grande importanza nell’economia del risparmio dello spazio di un ambiente, ma anche grande impatto scenico.

L’unica accortezza che tutte le porte scorrevoli richiedono è quella di lubrificare i sistemi di scorrimento dei binari almeno una volta ogni 10 mesi. Esiste una variante di porte scorrevoli che si configura come ibrido fra le porte scorrevoli interne al muro e le porte scorrevoli esterne al muro. Questo modello è la porta con scorrimento esterno con mantovana. La porta è identica e funziona allo stesso modo di quelle appena descritte. L’unica differenza è che i binari non sono a vista, ma nascosti da una struttura, chiamata appunto “mantovana”, realizzata con gli stessi materiali della porta.

Arreodoporte Torino - Porte Scorrevoli

Quali sono i modelli più scelti di porte scorrevoli?

I materiali con cui sono realizzate le porte scorrevoli sono generalmente tanto leggeri da non richiedere una guida a pavimento. Le porte scorrevoli, tra i loro numerosissimi vantaggi hanno anche quello di essere personalizzabili, sia tramite la scelta dei materiali, che nello stile della porta, con decorazioni e fantasia a scelta.

I principali materiali adoperati per la creazione delle porte scorrevoli più diffuse ed utilizzate sono:

  • Legno;
  • Vetro;
  • Alluminio.

Come già anticipato, una volta stabilita la tipologia di porta, è possibile scegliere tra un ampio ventaglio di modelli di porte scorrevoli.
Nelle loro numerose varianti, le porte scorrevoli più funzionali o esteticamente più apprezzate sono:

  • Porte scorrevoli a doppia anta. Tipologia di grande impatto, ideali nel caso in cui si abbia la necessità di chiudere stanze molto ampie. Si può decidere se optare per un controtelaio unico con due ante, una sovrapposta all’altra oppure scegliere di installarne due, uno per anta. Tutte le soluzioni ad anta singola possono essere realizzate anche a doppia anta;
  • Porte interno muro invisibili. Principalmente scelte perché arredano pur passando quasi inosservate. In genere, queste porte scorrevoli sono fatte in alluminio sul quale viene direttamente rasato l’intonaco o il cartongesso per un effetto invisibile. Le ante sono personalizzabili in modo tale da raggiungere l’effetto estetico più desiderato;
  • Porte scorrevoli in vetro. Soluzione perfetta per chi desidera chiudere un ambiente molto buio. Le lastre sono generalmente in vetro temperato, un tipo di cristallo che ha una resistenza fino a cinque volte maggiore rispetto al normale e che, in caso di rottura, si frantuma in piccoli pezzi non taglienti. Si può scegliere tra vetri trasparenti, satinati, o anche colorati;
  • Porte scorrevoli in vetro versione maxi. Ideale per chi ha a disposizione un’apertura di grandi dimensioni e desidera una soluzione di grande impatto, che divida e arredi contemporaneamente, senza sacrificare l’apporto di luce nelle stanze. Per questo tipo di porte, di solito, si preferisce una soluzione a doppia o tripla anta. Queste porte scorrevoli hanno un grande valore estetico e, grazie alle loro grandi dimensioni, danno la possibilità di giocare con materiali e finiture, per ottenere motivi belli e arredanti.

Come si installano le porte scorrevoli?

Inizialmente, per le porte scorrevoli o a scomparsa, veniva usata una intercapedine per consentire l’alloggio dell’anta. Questa era una soluzione che aveva come principale inconveniente quello di ostacolare le operazioni di ispezione e di manutenzione dei meccanismi di scorrimento dell’anta stessa.

Di fatto, il metodo che era comunemente utilizzato per realizzare questa intercapedine consisteva nella costruzione di due tavolati paralleli lunghi quanto la luce del vano porta. Con il tempo e l’avanzare delle tecnologie, le cose sono cambiate, arrivando poi alla moltitudine di soluzioni di porte scorrevoli esistenti oggi.

Ma come vengono installate le porte scorrevoli? Ecco un quadro generale, partendo da ciò che succedeva ieri e a ciò che accade oggi con l’installazione generale delle porte scorrevoli.

  • IERI. Venivano utilizzati due forati da 4 cm, lasciando una intercapedine di 6-7 cm. Questo per consentire un agevole scorrimento dell’anta di dimensioni di circa 4-5 cme per realizzare una porta a scomparsa almeno 16-18 cm. Questo procedimento impediva l’adozione del sistema per pareti divisorie di spessore inferiore, comunque largamente diffuse. Un altro metodo costruttivo era quello che prevedeva di adottare, nella porzione di muro dove si voleva realizzare la porta a scomparsa, l’impiego dei forati da 12 cm e in seguito forati da 6 cm, così da ottenere l’intercapedine accostando a questi ultimi un pannello in legno sul lato opposto.
L’inconveniente rappresentato da questa tecnica era che la muratura in forati e il pannello che a questa era fissato non riuscivano ad essere complanari. Accanto alla scarsa validità estetica e formale di questa soluzione è da considerare anche la discontinuità di materiale e finitura che, in alcuni casi, comportava successivamente disomogeneità nella qualità delle finiture. Inoltre, entrambi i sistemi illustrati si presentavano criticabili rispetto sia alla manutenzione, poiché i binari erano murati all’interno dell’intercapedine, sia alla pulizia non essendo adeguatamente rifinito l’interno dell’intercapedine.
  • OGGICon il ricorso a telai a gabbia prefabbricati si sono risolti i problemi di manutenzione, ispezione, collocazione.
Oggi esistono cassonetti che contengono l’intera anta. Di norma, la struttura di questi telai è costituita da due lastre parallele in lamiera di acciaio zincato dotato di nervature di irrigidimento, recanti verso la parete esterna delle grate metalliche elettrosaldate che assolvono il compito principale di favorire l’adesione dell’intonaco e semplificare la preparazione adatta per altre finiture. Inoltre, dopo anni di attento studio e ricerca, il mercato ha adeguato il dimensionamento dei cassonetti metallici a quello dei tramezzi in laterizio con una gamma che comprende spessori di 9 cm, 10 cm, 10,5 cm e 12 cm al finito e a quello delle pareti in cartongesso da 10 e 12,5 cm. All’interno dei telai a gabbia possono scorrere anche ante dotate di fermavetro esterni oppure con motivi e bugnati in rilievo, senza compromettere la complanarità delle diverse superfici. Una numerosa e ampia gamma di luci dei vani di passaggio, che offre duttilità dimensionale analoga a quella proposta dalle porte tradizionali. Sul mercato, che da tempo si è affinato per soddisfare le numerose esigenze, esistono anche soluzioni per aperture con grandi luci, ottenibili semplicemente con l’utilizzo di due telai a gabbia contrapposti, con relative ante oppure con il ricorso a cassonetti che consentono l’alloggiamento di due ante scorrevoli parallele. Insomma: tutta un’altra storia!

Rimani aggiornato con Arredoporte

Abbiamo sempre qualche novità in serbo per te. Vuoi sapere quali?
Rimani aggiornato con gli articoli del nostro blog e vieni a scoprire le ultime tendenze di Porte, Infissi e Complementi presso il nostro Showroom!

Tel. 011 9003103
Email info@arredoporte.it
Via San Rocco, 26 – Orbassano (Torino)

Richiedi maggiori informazioni

Contattaci per scoprire i modelli di Porte e Finestre e visitare il nostro Showroom!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Porte Scrigno Scorrevoli - Arredoporte Torino