Incentivi fiscali 2018: cosa è cambiato e quali sono le novità per la casa

27.04.2018 — in Curiosità, Risparmio energetico

La Legge di Bilancio 2018 ha cambiato un po’ le carte in tavola per quanto riguarda gli incentivi fiscali dedicati all’abitare.

I maggiori cambiamenti riguardano l’Ecobonus, mentre altre tipologie di agevolazioni sono rimaste invariate. La vera novità è il Bonus verde, introdotto quest’anno per incentivare opere di abbellimento e manutenzione di giardini e terrazzi privati.

A seconda del tipo di intervento, chiaramente cambiano gli incentivi: quali sono quindi le detrazioni di cui si può beneficiare durante il 2018 e in che modo le si può ottenere?

Bonus ristrutturazioni

Per interventi di ristrutturazione, manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro o messa in sicurezza di singole abitazioni o appartamenti condominiali, è possibile beneficiare del bonus ristrutturazioni. Si potrà quindi ottenere una detrazione fiscale del 50%  sulle spese sostenute e pagate con bonifici, fino ad una spesa massima di 96.000 euro.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Una volta effettuate le ristrutturazioni di cui sopra, si può beneficiare di un ulteriore sgravio fiscale del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici (come armadi e cucine), fino ad un tetto massimo di 10.000 euro.

Ecobonus

Con l’Ecobonus è possibile risparmiare su tutti quegli interventi che migliorano la prestazione energetica della propria abitazione.

Rispetto agli anni passati, gli incentivi si sono diversificati: non avremo più una sola detrazione al 65% per tutti i tipi di interventi ma diverse aliquote in base alla tipologia di riqualificazione attuata.

In particolare, gli interventi mirati al miglioramento termico dell’edificio, come l’installazione di serramenti, infissi e sistemi di coibentazione, o l’applicazione di pannelli solari, sono passati dal 65% al 50%. Rimangono invece al 65% gli incentivi per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernali, dotati di caldaie.

Le modalità di rimborso dell’Ecobonus rimangono invariate: la detrazione fiscale viene restituita in rate, in un arco massimo di 10 anni.

Bonus verde

Il bonus verde è la novità 2018, di cui abbiamo parlato anche ad Expocasa qualche mese fa. L’obiettivo di questo incentivo green è quello di migliorare la qualità dell’aria nelle città attraverso interventi (piccoli o grandi) su giardini, balconi e terrazze private.

La detrazione prevista è del 36% per spese fino a 5.000 euro per interventi su aree verdi private: dalla sistemazione a verde di aree scoperte a interventi su terrazzi e giardini, fino alla progettazione e manutenzione di aree verdi di grandi dimensioni o messa a dimora di alberi e arbusti.

Le soluzioni sono tante: dalle semplici colture in vaso ai giardini pensili (che richiedono verifiche strutturali ma che sicuramente regalano un meraviglioso risultato!)... perché non approfittare di questa “verde novità”?

Passa a trovarci e scopri quali sono le migliori soluzioni per migliorare la prestazione energetica della tua casa! Ti aspettiamo.